MITOMANIA:COME RICONOSCERE UN BUGIARDO PATOLOGICO







Cosa s'intende per mitomania? Perché chi soffre di questo disturbo mente in maniera compulsiva?

Ognuno di noi mente ogni tanto. Per non offendere qualcuno, per non sentirci esclusi o per moltissime altre ragioni, dire bugie ci può capitare durante la giornata anche se spesso questa scappatoia può avere conseguenze negative. Nonostante ciò, esistono individui che mentono in maniera patologica e compulsiva. Questo disturbo viene denominato "mitomania" o "pseudologia fantastica".

Qual è la differenza fra una persona che mente saltuariamente e un bugiardo patologico?

Il primo a parlare di mitomania, all'inizio del '900, fu il dottor Ernest Dupré. Secondo lo studioso il bugiardo patologico utilizza le bugie, solitamente piuttosto credibili, per sembrare più interessante agli occhi altri. Spesso si tratta di persone che hanno voglia di vivere una vita che non possono permettersi o che non hanno il coraggio di avere. L'obiettivo principale non è quello di imbrogliare gli altri ma quello di deformare la realtà a proprio piacimento. Per questo, mentono in maniera compulsiva per mostrare agli altri di avere una vita emozionante, di aver vissuto esperienze incredibili e avventurose o, in ogni caso, di avere una vita migliore di quella che hanno.

Se quando mentiamo nella maggior parte dei casi siamo coscienti delle nostre bugie, per chi soffre di mitomania il confine fra bugia e realtà diventa piuttosto labile.

Spesso, queste persone credono alle storie inventate che raccontano e non riescono ad affrontare la realtà. Per questo, continuano a portare avanti le proprie bugie e a non ritornare mai indietro sui suoi passi, creando un circolo vizioso. Si tratta di una vera e propria dipendenza dalle menzogne che si retroalimenta.

Non sono ancora chiare le cause della mitomania. Secondo gli studiosi potrebbe trattarsi di persone con un'autostima molto bassa o che hanno subito traumi durante la loro vita. Sarebbe una sorta di meccanismo di difesa che tende a rimuovere le esperienze negative e a creare un passato e un presente diverso. Questa patologia, inoltre, potrebbe essere legata alla presenza di multiple personalità che si manifestano attraverso le diverse bugie.

La mitomania non crea danni solamente al bugiardo patologico ma anche a chi gli sta vicino. Le principali vittime di questa patologia sono familiari e amici. Se viene scoperto, infatti, il bugiardo non è in grado di ammettere di star mentendo e per questo può vivere una grande crisi. Continuerà ad affermare che i suoi racconti sono totalmente reali e potrebbe reagire, nel peggiore dei casi, anche in maniera aggressiva.

Il trattamento di un paziente mitomane può essere piuttosto complesso. L'aiuto di uno psicologo o di uno psicoterapeuta può essere molto utile per uscire dalla rete di bugie che ha creato. Nonostante ciò la difficoltà principale sta nel far riconoscere al paziente di soffrire di questa patologia. Solo se il paziente accetta il suo disturbo, infatti, potrà riuscire a condurre una vita normale e non basata sulle menzogne.

FONTE https://www.guidapsicologi.it/

LUNEDì 29 OTTOBRE SARò A NOVI LIGURE CON LE SEDUTE DI RIEQUILIBRIO ENERGETICO PERSONALI
I trattamenti sono assolutamente studiati per le necessità del singolo. Nessuna seduta è uguale a un'altra, perchè ognuno ha le proprie esigenze e il proprio specifico approccio che deve essere rispettato.
Le tecniche utilizzate sono scelta tra:
- Benedizione personale del Grembo Femminile e Riequilibrio;
- Manipolazione e canalizzazione per il rispristino del movimento energetico personale ottimale;
- Uso dei cristalli caricati con intento personale;
- Floriterapia;
- Consigli di integrazione erboristica a livello chimico e sottile.
Le sedute possono giovare a:
- Vivere le così dette "crisi di guarione" che accompagnano un percorso personale di qualsiasi tipo, nel modo più dolce, andando ad integrare consapevolezze ed energie in maniera armonica, nell'amore verso noi stessi;
- Guarire le ferite e i pregiudizi legati al proprio femminile per darci la possibilità di vivere il nostro modo di essere donne in maniera libera e autentica;
- Superare un momento di confusione, chiarendo l'obbiettivo e donando l'energia necessaria per raggiungerlo;
- Sciogliere i vincoli eventuali con un passato che ci limita;
- Scoprire in maniera dolce la propria strada.
Non c'è un numero preciso di sedute da fare.
In linea generale per tutto il lavoro energetico vengono consigliate da un minimo di 4 a un massimo di 12 sedute, ma ognuno è libero di utilizzare questo strumento come meglio crede,in maniera del tutto personale.
Se senti che questa esperienza può giovarti prenota il tuo posto via mail a saracabella@gmail.com
oppure scrivimi in chat di FB dopo avermi chiesto l'amicizia a https://www.facebook.com/sara.cabella
o su cell al 3487228199

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA