L'AIUTO DEI TAROCCHI: IL MATTO






Il Matto dei Tarocchi è l’inizio del viaggio.
Non hai bisogno della sicurezza ore per partire.
Ti basta il tuo desiderio. Qualcuno dirà che sei irresponsabile, che segui impulsi irragionevoli. Non voltarti ad ascoltare le voci di chi vuole fermarti, di chi ti chiede di non seguire il tuo istinto .
Non bloccare il tuo entusiasmo, per la prima volta nella tua vita hai la possibilità di viverti un’avventura senza chiederti quali ne saranno i profitti e i benefici.
Ascolta con attenzione la voce interna che ti indica il Sentiero: stai co-creando attimo dopo attimo la tua realtà. Coraggio!
Osserva il tuo respiro: se accelera, fermati per qualche istante e ascolta chiudendo gli occhi.

L’arcano del matto rappresenta un uomo in viaggio vestito da giullare, morso alla coscia sinistra da un cane che gli lacera i pantaloni. Ha una bisaccia appesa a un bastone, poggiato sulla spalla, che contiene tutti gli averi di questo Viandante. Con la mano destra regge un altro bastone al quale si appoggia nel suo incedere. La numerazione di questa lama, la numero zero, indica che essa è al di fuori dalla numerazione assegnata alle altre ed esprime la sua estraneità a qualsiasi Ordine.
La carta viene quindi associata alla situazione di chi abbia terminato un ciclo della propria vita senza tuttavia averne iniziato uno nuovo, è il viaggiatore che attraversa una terra di nessuno, egli non si trova più nella città di prima, ma non è ancora in vista di quella che lo ospiterà in futuro. La sua Patria è un labirinto di strade.

Questa fase di crisi ci conduce alla necessità di “bruciare” e dissolvere le forme pensiero. Una delle fasi fondamentali dell’Opus Alchemicum è nota come “rincrudimento della materia”. In questa fase l’alchimista è sotto l’egida del Matto e deve ricreare consapevolmente il caos primordiale,  dissolvere ogni forma interpretativa della realtà, aprirsi totalmente all’ignoto, guardando il mondo con gli occhi di un fanciullo. Solo in questo modo la materia prima dell' Opera diviene attiva, senza morire al mondo, senza questo “rincrudimento”, senza ricreare quel caos primordiale che accompagnò i nostri primi passi nel mondo, nessuna Opera è possibile.


I Tarocchi Bohemiénne
Psiche 2?pn=6417" title="Psiche 2" >Psiche 2

€ 26

Osservandosi le gambe del Matto possiamo dedurre dove si dirige. Morso a sinistra da un cane, si aiuta a destra con un bastone.
Il morso del cane richiama quella inquietudine che ci spinge a cercare in continuazione, quell’impulso a sottrarci ad ogni stabilità, ad ogni strutturazione definitiva della nostra vita, che è sempre legato a una ferita che non si rimargina.
Il lato sinistro rappresenta il passato e l'emotività, il destro l'azione e il futuro.

Quello che il Matto induce è una rinuncia alla parte razionale, al suo essere immerso nel flusso dell’accadere, in definitiva a lasciare andare tutte le sue sicurezze e esplorare finalmente nuove Strade.

Riproduzione consentita solo con citazione della FONTE https://lasorgenteeladea.blogspot.com/ 

Ricordo che sono presente con i trattamenti individuali a Novi Ligure martedì 24, dal 25 al 28 con il channeling  a Genova e domenica 29 faremo un laboratorio esperienziale al Gorzente con Cerchio Sacro delle Donne.
Per info e prenotazioni scrivimi via mail a saracabella@gmail.com
o chiedimi l'amicizia su FB a https://www.facebook.com/sara.cabella
o telefonami al 3487228199

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA