QUELLO CHE ORA MANIFESTA LA TUA ANIMA è QUESTO CORPO





Milioni di eoni per incarnarti in questa tua propria meravigliosa, fulgente e divina materia.
Milioni di secoli per avere proprio questi occhi, queste mani, questi capelli.
Per combinare un sofisticato sistema di neurotrasmettitori e cellule più o meno attive, più o meno forti, proprio queste.
Centinaia di incroci per manifestare proprio questi pensieri, queste emozioni, questo miracolo che è il tuo Sacro Corpo.
Niente per caso.
Tutto figlio di mutazioni e amore, scelte e destino.
Anankè, la necessità estatica dell'esistenza, la Dea ineluttabile e pura.
Oltre il bene e il male, che bene e male incarna.

L'unico modo che ora hai per creare nella realtà la volontà della tua eterna Coscienza è il tuo corpo.
L'unico modo che hai per congiungerti davvero su tutti i piani e livelli a un altro essere è il tuo corpo.
L'unico modo che hai per creare la vita è il tuo corpo.
L'unico modo che hai per proseguire, per imparare, per deviare dal tuo splendido progetto con il tuo libero arbitrio è il tuo corpo.
L'unico modo che hai per specchiarti davvero nel tuo profondo Cuore, nella notte più lontana di tutti i tempi fino a qui, dall'Anima imperitura che porti, è il tuo splendido corpo.

Il Divino Femminile di cui parliamo e che celebriamo non sta nel trascendere la realtà, ma nell' incarnare la materia, il nostro corpo sacro, il Tempio dove dimora la Dea: se vuoi conoscerla entra nel tuo corpo. Scopri i suoi bisogni e desideri, il suo incespicare e arrendersi, la lotta e il movimento.
La stasi.
Il Paganesimo di cui parliamo qui comprende e accoglie solo il presente, la realtà, il qui e ora.
Tutto il passato e tutto il futuro convogliano qui.
Da qui si dispiegano tutto il passato e tutto il futuro.
Entra nel corpo: prova, sperimenta.
Non giocare a trascendere, resisti nel presente con la gioia e con il dolore: incarnati!
Questo è il solo accesso per entrare nell'Adesso.
E l'Adesso, libera.
Non ascoltare quello che ti dico.
Sperimenta.

"Il risveglio spirituale non è uno stato, un’esperienza o un obiettivo da raggiungere in futuro. Come il Buddha ha insegnato, non è un sovrumano risultato o un conseguimento. Non è necessario andare in India per trovarlo. Non è uno stato speciale di perfezione riservato agli esseri illuminati, a pochi fortunati e privilegiati. Non è un’esperienza fuori dal corpo, e non comporta vivere in una grotta, staccandosi dalla realtà di questo mondo. Non può esserti trasmesso da uno stravagante guru, né può essere tolto, o perso. Non devi diventare discepolo o seguace di qualcuno. È un invito costante e antico – durante ogni momento della tua vita – ad abbracciare te stesso esattamente come sei, in tutte le tue gloriose imperfezioni. Si tratta di essere presente, uscendo dall‘epica storia del passato e del futuro (“la storia della mia vita”) e si presenta per questo prezioso momento, sapendo che anche i tuoi sentimenti di non-accettazione sono qui accettati. Riguarda l’aprirsi radicale a questo straordinario dono di una vita, abbracciando sia il dolore che la gioia di essa, la beatitudine e la sofferenza, l’estasi e la sopraffazione. Sapendo che sei la vita stessa – grande, sveglia, viva, libera – mai separata dal Tutto." ( Jeff Foster )

- Lunedì 13 sarò a Cuquello ( provincia di alessandria, fuori novi ligure) con le sedute individuali di naturopatia e riequilibrio energetico.
Mercoledì 15 Cerchio Sacro delle Donne a Cuquello.
I posti sono limitati, chiunque fosse interessato mi contatti in chat di FB dopo avermi chiesto l'amicizia a https://www.facebook.com/sara.cabella
o via mail a saracabella@gmail.com

Il Risveglio Spirituale nella Vita Quotidiana
Così come l'oceano accoglie ogni onda, anche la nostra consapevolezza ha già accettato ciò che accade
Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere
€ 15,50


Riproduzione consentita con citazione della fonte




Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA