IL ROSSO PAPAVERO DELLA LUNA CALANTE





Nel linguaggio dei fiori il papavero rappresenta il sonno e l’oblio, nonché l’orgoglio sopito.
Nella mitologia greca Morfeo, Dio dei sogni, era rappresentato con dei papaveri fra le mani. Demetra, la Madre Terra, Dea del grano, ritrovò la serenità persa a causa della morte della figlia Persefone bevendo infusi di fiori di papavero. Infatti il papavero rappresentava anche il simbolo della consolazione. Gli antichi romani invece associarono il papavero alla Dea Cerere, raffigurandola con ghirlande di papaveri, per la presenza diffusa di papaveri in tutti i campi di grano.

Il papavero vanta numerose proprietà in erboristeria.
Parliamo qui del Papaver Rhoeas, il comune rosolaccio, il papavero che vediamo nei campi.
La maggior parte dei suoi principi attivi sono contenuti nel fiore: pigmenti contenenti antocianine, mecocianina e cianidolo, mucillagine tracce di alcaloidi cristallini, readina, reagenina e rearubina. Dai semi si estrae inoltre un olio usato a scopo alimentare.
Il Papavero svolge un’azione calmante, emolliente e favorisce la sudorazione in caso di stati febbrili. È efficace in caso di coliche, negli stati ansiosi, nelle bronchiti e in particolare nella tosse nervosa.

Ecco la ricetta per un decotto di papavero, ottimo in caso di bronchiti, coliche e nervosismo.
Portate a ebollizione 1 l di acqua, aggiungete 5 g circa di petali di papavero essiccati, lasciate bollire per dieci minuti, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare, quindi filtrate e conservate in una bottiglia di vetro scuro.

Vi suggerisco di utilizzare i semi del papavero per un pane davvero gustoso che si chiama Bagel.
Sono dei panini rotondi con un buco in mezzo ricoperti di semi di papavero. 
Vi occorrerà 150 gr di pasta madre rinfrescata, 500 gr di farina di farro, 250 ml d'acqua, 1 cucchiaino di zucchero di canna, 1 pizzico di sale fino e poi ovviamente i vostri semi di papavero!
In una ciotola versate la pasta madre aggiungendo acqua e farina. Unite anche un pizzico di sale fino e un cucchiaio di zucchero di canna.
Impastate a mano, a lungo come per preparare il pane. Se occorre, mentre impastate aggiungete ancora un pochino d'acqua o di farina. Disponete l'impasto in una ciotola, coprite con un telo e lasciate lievitare per 6-8 ore circa.
Dopo la lievitazione, suddividete l'impasto in 10 parti uguali. Formate 10 palline, premete leggermente ogni pallina e foratela al centro con le dita per formare un anello.
Disponete ogni anello su una teglia rivestita con carta da forno. Nel frattempo portate ad ebollizione una pentola con 1 litro d'acqua.
Immergete ogni bagel per 1 minuto in acqua bollente e riponetelo di nuovo sulla teglia e decorate subito i bagel con i semi mentre la superficie è ancora umida. 
Infine infornate in forno preriscaldato a 180 gradi e lasciate cuocere per una mezz'ora.
E buon appetito!

Giovedì 30 sedute individuali di Channeling a Genova.
Mercoledì 5 Giugno Cerchio Sacro delle Donne in Meridiana.
I posti sono limitati, chiunque fosse interessato mi contatti in chat di FB dopo avermi chiesto l'amicizia a https://www.facebook.com/sara.cabella
o via mail a saracabella@gmail.com

Semi di Papavero
Hanno un blando effetto sedativo e calmante per il sistema nervoso - vitamine B ed E, calcio, magnesio, ferro e acidi grassi polinsaturi
Voto medio su 38 recensioni: Da non perdere
€ 4,32

Riproduzione consentita con citazione della fonte

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA