I VORTICI DI ENERGIA






Nella tradizione tibetana, il VI e il VII Chakra sono collegati. Il VI chakra è posto al centro della fronte, il VII al centro del capo ed è definito ‘chakra corona’ proprio perché è nel coronale.

Settimo Chakra: il ‘loto dai mille petali’

Questo è il significato di ‘Sahasrara’, il nome in sanscrito del VII chakra, posizionato nel coronale, esattamente sulla sommità del capo, dove si trova la “fontanella” dei neonati. Quando Sahasrara è aperto, diventiamo un tutt’uno con la nostra essenza e con il Tutto. Non ci sarà più separazione, dualità. Questo traguardo sarà frutto di un costante lavoro su noi stessi, in cui avremo superato l’ego e saremo riusciti a dominare la mente.
Il VII chakra è la nostra connessione con l’Universo, con il Divino. È il traguardo per giungere alla realizzazione, all’illuminazione. A livello fisico, si dice che il VII Chakra controlli il nostro cervello e il sistema nervoso.
Come il I Chakra della radice, detto ‘Muladhara’ ci collega con la terra e con il piano materiale, Sahasrara ci collega con il cielo, con il Divino, con la parte spirituale. Quindi se il VII Chakra è equilibrato sentiamo di essere un tutt’uno con tutti e con il Tutto.



Squilibri del VII chakra

In questo caso, percepiremo l’opposto, quindi un senso di separazione e di solitudine. Ci sentiremo esclusi, spesso avremo un atteggiamento vittimistico, non comprendendo l’interdipendenza fra noi e gli altri, tanto meno percepiremo un senso di spiritualità ed unione con Dio o con l’universo.
A livello fisico, si potrebbe incappare in problemi quali cefalea, Alzheimer, morbo di Parkinson, ictus. Il corpo, attraverso una patologia specifica, comunica. Comunica il disagio dell’anima che non viene alimentata e che necessita di nutrimento spirituale e di scambio continuo con gli altri esseri.
Per vivere con gioia ed armonia, con pienezza ed equilibrio, alimentando relazioni sane ed edificanti, occorre necessariamente fare un lavoro su se stessi. Sono molte le pratiche che ci mettono in contatto con la nostra essenza: yoga, meditazione, rebirthing, tai chi ecc. Occorre solamente trovare il mezzo giusto per alimentare la propria anima.

Articolo di Rita Modica, insegnante di Yoga e di Rebirthing
Fonte: http://www.benesserecorpomente.it

Mercoledì 27 a Genova in Meridiana asd terrò una serata esperienziale sul 7° chakra, mentre mercoledì 3 aprile sempre a genova in Meridiana condivideremo un cerchio sacro delle donne in cui andremo a investigare insieme l'incontro tra maschile e femminile.
Per info e prenotazione scrivetemi in chat dopo avermi chiesto l'amicizia su FB a https://www.facebook.com/sara.cabella
o via mail a saracabella@gmail.com

Manifesto dell'Osteopatia Vegetale
L'osteopata della terra e degli alberi
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
€ 20,00

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA