L'ECHINACEA: L'AIUTO NATURALE PER IL SISTEMA IMMUNITARIO





Nell'Echinacea sono presenti sostanze aromatiche dette fenoli, che sono responsabili del colore dei fiori (antociani), conferiscono alla pianta proprietà astringenti (tannini) o ancora ne determinano il sapore (flavoni).
Altri componenti attivi nell'Echinacea sono alcuni tipi di polisaccaridi che svolgono un'azione antinfiammatoria, flavonoidi che agiscono come potenti ossidanti legandosi ai radicali liberi e rallentando i processi di invecchiamento cellulare, glicoproteine ad azione antibiotica, ed alchilammidi; in particolare questi ultimi sono tipici dell'Echinacea angustifolia e dell'Echinacea purpurea, e presentano anche un'interessante azione di inibizione delle necrosi tumorali.
Queste sostanze responsabili delle importanti funzioni curative dell'Echinacea non sono presenti in modo omogeneo all'interno della pianta. Sembra che in particolar modo sia la radice a contenere la più efficace combinazione di questi principi attivi. Questo è stato confermato da uno studio pubblicato nel 2003 dal Journal of the American Medical Association, nel quale si dimostrava che i prodotti più efficaci nella cura dei raffreddori e dei sintomi influenzali erano quelli ricavati dalla sola radice, piuttosto che dalla pianta intera.

PROPRIETà DELL'ECHINACEA
Fra la proprietà più importanti dell'Echinacea vi èla capacità di stimolazione del sistema immunitario, che questa pianta aiuta ad attivarsi nei momenti necessità, ma anche ad essere sempre in perfetto stato di efficienza durante i periodi di salute. La pianta è infatti in grado di stimolare i macrofagi ed i globuli bianchi a cui compete la difesa dell'organismo, mantenendo queste cellule immunocompetenti su livelli di efficienza sempre elevati: in seguito all'assunzione di Echinacea esse presenteranno un aumento dell'attività fagocitaria e, di conseguenza, migliora la resistenza dell'organismo all'aggressione degli agenti patogeni. In questo senso si può dire che l'assunzione di Echinacea eserciti un'attività preventiva di difesa dell'organismo; la pianta viene utilizzata prima dell'inverno per rafforzare le difese immunitarie, e per la prevenzione della sindrome influenzale e delle malattie da raffreddamento.
L'Echinacea svolge poi una efficace azione antinfiammatoria e cicatrizzante, ostacolando lo sviluppo di infezioni ed impedendo quindi la comparsa di tutta una serie di sintomi più gravi; inoltre stimola la produzione di nuove cellule diminuendo così i tempi di rimarginazione e guarigione delle ferite. La medesima azione cicatrizzante si manifesta anche nei confronti della pelle del viso che soffre di alterazioni come, ad esempio, acne, dermatiti o ipersensibilità dell'epidermide: l'Echinacea può anche essere considerato anche un prodotto "di bellezza", in grado di donare alla pelle salute e benessere.
E ancora, l'Echinacea svolge una importante azione antibiotica, e qui si apre un panorama di casi in cui tale proprietà, combinata a quelle antinfiammatorie, si rende molto utile. Ad esempio l'Echinacea contrasta lo sviluppo dei microorganismi e dei virus responsabili delle manifestazioni influenzali e febbrili, nonché delle sue evoluzioni più serie a carico dell'apparato respiratorio come tonsilliti, bronchiti o faringiti. Sempre in veste di antibiotico, l'Echinacea può risultare utile per risolvere infezioni alle vie urinarie.
Cà dei Fiori si trova a 800 metri di altitudine sull'appennino tosco-emiliano al confine del Parco Naturale del Corno alle Scale.
La prima sensazione che assale è un profumo: la mescolanza d'aromi d'erba, legno e piante. Al primo sguardo il luogo ricorda le antiche aziende contadine, ma accanto ad un'atmosfera così tradizionale e arcaica scopriamo l'idea di un lavoro progettato e studiato in ogni dettaglio.
Cà dei Fiori nasce infatti da un sogno antico, un sogno fatto di terra, alberi e piante. Si concretizza nel 1982, per le fatiche di tre giovani stranieri innamorati del luogo. Questi, dopo anni di prove, ricerche e tentativi di coltura, si stabilizzano con alcune decine di specie di erbe ed incominciano l'attività di vendita nel 1986.
Oggi l'azienda serve più di 500 punti vendita di prodotti naturali ed esporta il 50% del suo lavoro. L'azienda occupa 28 ettari di territorio, tra boschi, zone per la raccolta spontanea, campi coltivati a piante officinali ed ettari riservati alla rotazione delle colture. Cà dei Fiori è infatti una delle prime aziende italiane ad utilizzare un metodo di coltivazione per piante spontanee e semi-spontanee integrate nella coltura, in modo tale che la loro vitalità e proprietà vengano rafforzate.
L'azienda raccoglie ed utilizza piante che crescono spontaneamente, ne facilita la crescita e la riproduzione attraverso tecniche indirette attente all'equilibrio ambientale, favorendo nelle sue azioni la biodiversità. Dal 1982 ad oggi per esempio, il numero delle specie di uccelli che nidificano nel podere è arrivato a 62.
Il metodo Biodinamico impiegato a Cà dei Fiori aggiunge al sistema di coltura biologica l'idea del rispetto dei cicli cosmici e l'uso di preparati specifici. Lo scopo principale della scelta dei metodi di coltura e lavorazione è mantenere inalterate tutte le proprietà della pianta che, se necessario, viene raccolta a mano, poi è essiccata con la massima cura grazie ad un impianto a pannelli solari, passa attraverso macchinari specifici che separano, puliscono e sminuzzano il prodotto; infine il prodotto viene confezionato in sacchetti o in vasetti di vetro..

Per acquistare questo prodotto comodamente da casa tua clicca il link qui sotto
Tisana all'Echinacea
ECHINACEA radice (Echinacea pallida)
Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere
€ 9,61

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

13 CIBI CHE ABBASSANO LA GLICEMIA

LA DEA DELLA LUNA