QUANDO LA FELICITÀ BUSSA, TU APRI LA PORTA!





Per essere felici abbiamo bisogno di seguire il sogno della nostra anima.
E l'anima ha bisogno di ignoto e selvaggio per manifestarsi.
Abbiamo paura di questo genere di felicità, abbiamo più paura di questa felicità che del dolore.
Perchè se è vero che il dolore può spaccare il nostro cuore fino ad aprirlo, vero è che anche la felicità può farlo.
Solo che, a differenza del dolore, la felicità apre un cuore non per distruggerlo, ma per riempirlo di calore. E a questo calore noi non siamo abituati, perchè profuma di cose conquistate e coraggio. Profuma di amore.
C'è una differenza: il dolore ti capita.
Siamo abituati a ricevere qui e là una mazzata tra capo e collo e, se siamo abbastanza abili e fortunati, per sopravvivere abbiamo imparato a mutare la forma ed evolvere. Altrimenti, semplicemente, ci siamo lasciate morire dentro.

Incensi Scacciapensieri - con Olio di Citronella Antizanzare
Profumano, purificano e proteggono l'ambiente senza inquinarlo
€ 4,50


Sta il fatto che queste mazzate capitano.
Se tutto va per il meglio arrivati ai 70 anni vediamo morire i genitori di 90 anni ( se siamo molto fortunati ). Se tutto va per il meglio vediamo morire il congiunto, vediamo crollare qualche sogno e qualche certezza.
Parlo di vite fortunate.
Vite fortunate che comunque si trovano inevitabilmente di fronte a dolori enormi.
Lo conosciamo il dolore ci siamo passati tutti ( tutti eh! )
E allora lo riproduciamo: il dolore di lasciare morire i nostri sogni, il dolore di lasciare morire la passione, il dolore di lasciare morire la voglia di ignoto e il coraggio di tentare. Il dolore di restare sempre, sempre, nei soliti paletti, nei soliti binari.
Questi dolori ce li procuriamo da soli.

Perchè per essere felici occorre lanciarsi nella foresta dell'imprevisto.
Occorre abbandonare le zavorre : "Non si fa", "Non sta bene", "E se poi va male?", "E se poi va bene?"
Sono in grado?
Me lo merito?
Non ce la farò mai.
Se ce la faccio è troppo impegnativo.
E' rischioso.
E' una follia.

Uniche botte di vita: spendere soldi fuori di misura e fare vacanze galattiche.
Che sono anche quello che la società ti permette di fare.
Anzi, se spendi soldi e fai super vacanze sei approvato e invidiato.
Sei una "batteria" ben riuscita, per dirla alla Matrix.
Se proprio sei una mattachiona al massimo ti fai l'amante.
Relazioni terminate da anni, che ormai non hanno più nulla da dare e da insegnare, buone sole per mantenere lo status e la situazione comoda, a cui si aggiunge questa figura/ombra dell'amante che è solo un'altra barriera che mettiamo tra di noi e la libertà. Tra di noi e la felicità. Perchè in realtà stiamo tradendo solo noi stesse. I nostri sogni, le nostre pulsioni, la nostra natura.
Se la nostra personalità tende alla fuga ci aggrappiamo a qualche vizio.
Droghe varie, alcol, gioco.
Così ci raccontiamo che siamo ribelli e che facciamo cadere limiti e barriere.
E invece non siamo ribelli e non stiamo facendo cadere nessuna barriera, nessun pregiudizio, nessun limite reale.
Cerchiamo solo di ovattare il dolore e abbassare chimicamente quella pulsione dell'anima che urla e scalcia e dice che le cose così non vanno. Non vanno proprio.

Non è mica neccessario rischiare la vita, andare in giro perennemente scapigliate e trasandate, fare schiocchezze, frequentare delinquenti, diventare poveri. No no!
Non è necessario essere stupide, anzi!
Si dice siate folli, non deficienti!

Però la serenità, l'equilibrio, l'illusione di sicurezza, sono i propositi della tua mente.
L'anima ha bisogno di avventura, ha bisogno anche di rischio.
Ha bisogno di felicità.
L'ANIMA HA BISOGNO DI FELICITà.
Felicità vera per manifestarsi.
Quella felicità che viene da inseguire un sogno anche se magari richiede di rinunciare a un po' di sicurezza. Quella felicità che arriva dal profumo di qualcosa di conquistato con impegno, anche con fatica e rinunce.
Quella felicità che arriva dall'amore. Dall'uscire da situazioni in cui non c'è più nessuno scambio reale. E uscire anche da situazioni di dolore.
Perchè chi ci lascia nella stasi è pari a chi ci fa soffrire e viceversa.
Entrambe le situazioni sono lontane dal rischiare davvero di essere felici.

E la Vita ci propone centinaia di possibilità per essere felici.
Bussa alle nostre porte con lavori nuovi, interessi nuovi, progetti nuovi, amori nuovi, incontri nuovi, idee nuove. Ogni giorno, ogni minuto.

Basta aprire sta porta e varcare la soglia.

Ci saranno lo stesso dolori atroci, ci saranno lunghi momenti di noia.
Ma ci sarà anche la felicità.
La felicità piena e totale che invade ogni cellula e risveglia la voce profonda dell'anima.
Non dovete uscire di casa per forza spettinate ... però ogni tanto fatelo!
Uscite di casa spettinate e guardate un po' cosa succede ....

"Andate nel bosco, andate. Perchè se non entrate nel bosco nulla mai accadrà e la vostra vita non potrà mai avere inizio"
(Donne che corrono con i lupi)

- Ancora questo lunedì e martedì a CUQUELLO e questo venerdì a GENOVA resto disponibile per condividere il mio Riequilibrio energetico con i cristalli e le Benedizioni personali del Grembo secondo il metodo di Miranda Gray.
Ancora per questa settimana sono attiva con il Channeling anche via mail e per la lettura dei Tarocchi anche per telefono.
Gli incontri e i consulti riprenderanno dopo le vacanze estive lunedì 26 agosto.
Scrivetemi tramite chat su FB https://www.facebook.com/sara.cabella
e su mail a saracabella@gmail.com

Trucioli di Palo Santo
Ideali per fumigazioni con carboncino
Voto medio su 28 recensioni: Da non perdere
€ 1,80

Riproduzione consentita con citazione della fonte

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA