DONNE GUERRIERE. LE SCIAMANE DELLA VIA DELLA SETA





Una Guerriera è una Donna che ha risvegliato in sé le qualità di determinazione e coraggio che a torto vengono riferite solo all'energia maschile. E ancora più a torto sono spesso indicate come qualità negative.
I popoli antichi, che erano profondamente radicati nella terra e nella natura, riconoscevano anche alle donne la capacità militare. Analisi genetiche hanno svelato il sesso di uno scheletro del x secolo sepolto insieme ad armi, cavalli e scudi. Un'attenta analisi genetica delle Università di Uppsala e Stoccolma (Svezia) rivela che lo scheletro aveva due cromosomi X, e nessuna Y: la prima guerriera vichinga di alto grado mai identificata. Fonti letterarie e rilievi archeologici avevano già suggerito in passato la presenza di donne negli eserciti dei popoli del Nord.
Tutto il passato è pieno di riferimenti a donne guerriere: le Amazzoni ne sono un esempio, la Dea Artemide ne rappresenta molto bene l'archetipo.
La scoperta di J. Davis-Kimball delle Tombe delle Amazzoni è una delle più grosse sorprese dell'archeologia della fine del XX secolo. Grazie alle sue ricerche sul campo, vengono fornite le prove materiali dell'esistenza di donne a lungo favoleggiate e vissute durante l'Età del Bronzo. Le loro tracce, disseminate da un capo all'altro le vie della seta, dal nord del Mar Nero al bacino del Tarim, da Pazyryk allo Xinjiang, rivelano i legami poco conosciuti tra i nomadi dell'Eurasia e le civiltà dell'Europa Antica, in particolare quelle greco-romane, celtiche e vichinghe.

Talvolta alcune caratteristiche tipicamente Yin, come la dolcezza, la pazienza, la comprensione, vengono giudicate come debolezza e considerate inutili nelle questioni in cui è richiesta forza e tenacia. In realtà per ogni Donna-Guerriero queste qualità sono legate imprescindibilmente alla determinazione e alla presenza in sé. La consapevolezza e la centratura di cui parlano anche molti manuali del passato, come "L'arte della guerra" di Sun Tzu, sono fondamentali per procedere in ogni conflitto. Si pone grande importanza alla neutralità e alla pace interiore, per essere vincenti nell'arte della guerra e simbolicamente quindi in tutte le guerre quotidiane che ci troviamo a vivere.

Dopo aver accolto in noi l'archetipo della Fanciulla con la sua leggerezza e voglia di esplorare terre nuove, ci apriamo alle potenti forze della Guerriera.
Quale qualità può diventare la tua forza?
E una volta individuata in te è possibile amplificarla?
E' una qualità yang( determinazione, forza, tenacia) o più yin ( intuito, diplomazia, dolcezza) ?
Forse potresti scoprire che è proprio la caratteristica che hai sempre nascosto pensando fosse un difetto ...
Per scoprirlo con noi e partecipare al Cerchio Sacro delle Donne che custodirò a Genova mercoledì prossimo, scrivimi in chat se sei già fra le mie amiche
o via mail a saracabella@gmail.com
Ti aspetto!

Donne Guerriere
Le sciamane delle vie della seta
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 22,00

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA