COSA FUNZIONA E COSA NON FUNZIONA: percorsi, tecniche e visioni





Qualche volta cadiamo nell'illusione che lavorando tramite processi energetici possa esistere qualcosa di utile e qualcosa di non utile a prescindere. Torniamo ad affidarci a questa o quella tecnica dimenticando che ognuno ha la sua struttura energetica, fisica ( a livello di DNA ) e psicologica ( neurotrasmettitori e fattori esogeni, esperienze, traumi, insegnamenti).
Non esiste un esercizio che funziona e uno che non funziona a prescindere, ancora meglio: tutto funziona ma per ognuno di noi su piani ed intensità diverse. Una volta che un'energia o un'informazione entra nel nostro campo è SEMPRE perchè a qualche livello, conscio o inconscio, io ho richiamato quel "messaggio", perché quello mi serviva. Anche a restare fermo e non procedere a volte, perché no! Anche a venire a contatto con il dolore e creare un evento che in apparenza sembra remare contro la mia evoluzione e il mio benessere ... Quando è l'inconscio, inteso come parte ignota di me, ad attrarre le mie esperienze, può accadere che io compia un'azione che in apparenza mi sembra vana o addirittura nociva.
E' necessario qui Ri-Cor-dare ( offrire, consacrare di nuovo al Cuore) il fatto che sarà sempre la mia Anima a propormi quello che ho di fronte, la Libertà sarà percepirlo o meno. Se è un lato di me rimasto ancora oscuro quello che devo vedere allora l'esperienza può essere dolorosa o apparentemente inutile. Se questo accade significa solo che sono in grado, prima o dopo, in maniera più o meno piacevole, di vederlo e superarlo. Ci posso mettere un minuto o dieci vite, non ha alcuna importanza, non potrò mai fare a meno di cadere se sono pioggia, di splendere se sono sole.
Di crescere se sono seme.
Indipendentemente dalla tradizione, la tecnica o il percorso.
Ogni fiume inesorabilmente mi condurrà al mare.

E' necessario qui Ri-Cor-dare ( offrire, consacrare di nuovo al Cuore) il fatto che sarà sempre la mia Anima a propormi quello che ho di fronte, la Libertà sarà percepirlo o meno. Se è un lato di me rimasto ancora oscuro quello che devo vedere allora l'esperienza può essere dolorosa o apparentemente inutile. Se questo accade significa solo che sono in grado, prima o dopo, in maniera più o meno piacevole, di vederlo e superarlo. Ci posso mettere un minuto o dieci vite, non ha alcuna importanza, non potrò mai fare a meno di cadere se sono pioggia, di splendere se sono sole.
Di crescere se sono seme.
Indipendentemente dalla tradizione, la tecnica o il percorso.
Ogni fiume inesorabilmente mi condurrà al mare.
Questo fa sì che vengano divulgate tecniche Nuove in grado di favorire Cura e Visione, Volontà ed Evoluzione in un modo mai accaduto prima di adesso. Ben comprendono nuove metodiche e canali di apertura verso energie mutate.
Ma fondamentale è Sapere che sempre Anima conduce il gioco, qualsiasi sia la tecnica o l'esperienza. L'ovvietà di quello che solo in apparenza e in superficie appare.
Ovviamente questo non significa restare passivamente in un percorso che magari ad un certo punto non mi risuona più. Anzi! Ascolterò se è resistenza o blocco personale che mi devia e vedrò se è il caso di cambiare strada o meno.

Soprattutto sperimenterò!

Non crederò a prescindere a nulla che mi viene detto da fuori e vedrò di lasciare crescere la percezione personale e la possibilità di sperimentare oltre schemi e dogmi, oltre a nuove scatole di incasellamento mentale che vogliono creare solo un nuovo assetto di buoni o cattivi, bene o male.
Lascerò cadere la ridicola suddivisione di categorie e razze, la presunzione di dividere in gruppi più o meno antichi, più o meno buoni. Resterò sempre consapevole che in un modo che la mia mente e la mia personalità non riescono a cogliere tutte queste differenze esitono e, ripeto, non starò nemmeno un attimo dove non mi sento a mio agio! Ma mentre osservo con serenità ciò che vedo fuori e sento dentro, uscirò dal giudizio e dalla credenza.

Soprattutto dal giudizio e dalla credenza di essere sempre noi la razza migliore e le più antiche anime.

Sara
Riproduzione consentita solo con citazione della fonte

Venerdì 1 marzo ho ancora un posto libero a Genova per le sedute di Channeling e mercoledì 6 marzo custodirò il Cerchio Sacro delle Donne, sempre a Genova, dove andremo a conoscere e ri-conoscere dentro e fuori di noi l'archetipo della Guerriera.
Per info e prenotazione scrivetemi in chat dopo avermi chiesto l'amicizia su FB a https://www.facebook.com/sara.cabella
o via mail a saracabella@gmail.com

Proteina e Moringa con Cacao
Integratore alimentare a base di Moringa - 84,4% di proteine di massima qualità con il 98% di tasso d'assimilazione
Voto medio su 32 recensioni: Buono
€ 35,70

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA