LUNA NUOVA IN ARIETE: L'ATTESA CHE TUTTO DIVENGA CHIARO




Martedì 24 Marzo alle 9:28 la Luna si oscurerà totalmente sotto al segno dell'Ariete.

La Luna ci racconta dove troviamo il nostro senso di sicurezza, ci parla della nostra sensibilità e del nostro istinto, porta memorie e la eco dell'infanzia. Mostra il modo di viverci la femminilità ( sia nelle donne che negli uomini), come ci rapportiamo al femminile fuori di noi e al rapporto con la madre.
La Luna Nuova ( o Nera) accade nel momento in cui la signora scompare nel cielo: un mese lunare termina. Durante la Luna Calante abbiamo lasciato andare e purificato, durante la Luna Nera o Nuova ci raccogliamo profondamente dentro di noi e lasciamo che una "morte simbolica" avvenga.
Più stiamo fermi e nel silenzio, più permettiamo che il vecchio termini a favore di qualcosa di nuovo.
Quindi in queste ore è bene semplicemente raccogliersi in meditazione e restare senza pensieri, imparare a proteggersi e riposare.
Dopo queste ore di silenzio e oscurità la Luna riprenderà il suo ciclo con la forza del seme e dei nuovi inizi.
Sarà un momento speciale davvero per piantare intenti e lasciare che crescano insieme alla Luna.

Luna e Ariete.
La Luna in Ariete è una Luna che nell'incertezza trova il modo più rapido per risolvere i problemi. Quello che è necessario comprendere è che la cosa migliore è andare lenti, senza farsi prendere dalla fretta e dall'impazienza. Rallentare è l'imperativo di questa Luna: la dolcezza della Luna non si accorda alla fretta e alla spigolosità che qualche volta Ariete porta con sé. Ariete a volte percepisce la pace come noiosa e stucchevole: questo da un lato regala energie di veloce ripresa. Possiamo sentire intenso dolore psichico ... e dopo pochissimo non sentirlo più per niente.
Lasciamo andare quel senso di essere sempre sotto attacco: la sensibilità rischia di cadere nel senso di persecuzione. Nessuno ci vuole male: impariamo a percepire i sentimenti anche dell'altro.

Questa Luna cade in XI casa.
Ci porta a lavorare in gruppo per il bene comune. Abbiamo voglia di condividere con amicizie di energia yin, amicizie cioè in cui l'energia è più di collaborazione che di antagonismo, più di unione emotiva che di azione. Questo indipendentemente che si sia maschi o femmine.
Va benissimo portare i propri intenti, ma occorre focalizzare l'attenzione non su mille cose, ma su quelle che per noi sono davvero importanti. Questa continua dispersione tra un interesse e l'altro corre il rischio di diventare superficialità e di non raggiungere nessuno dei nostri obbiettivi: lasciamo andare e restiamo centrati nell'essenziale.
La nostra sicurezza è proprio nelle relazioni e nel sentirci amati e benvoluti.

Restiamo silenziosi e pacifici nell'attesa che tutto divenga chiaro.

Sara
Riproduzione consentita con citazione della fonte https://lasorgenteeladea.blogspot.com/

Commenti

Post popolari in questo blog

LA VOLPE: ANIMALE TOTEM

NON SPIEGARE A CHI NON VUOLE CAPIRE

IL PURO AMORE DELLA MAESTRA ASCESA LADY ROWENA